Corbyn super favorito

Stampa
Valutazione attuale:  / 3

Gb, Corbyn super favorito per restare alla guida del Labour

 

Tanto amato dai militanti quanto odiato da establishment

Londra, 22 set. (askanews) - Il leader del Labour Jeremy Corbyn ha ottime possibilità di essere rieletto sabato alla guida del Partito laburista britannico grazie al sostegno dei militanti, ma contro la volontà dell'apparato del partito. Riunito in congresso a Liverpool, il Labour, all'opposizione dal 2010, scoprirà chi vincerà la leadership, fra il veterano radicale di 67 anni e Owen Smith, deputato gallese semi-sconosciuto di 46 anni, prenderà in mano il timone di una nave che imbarca acqua da tutte le parti.

Leggi tutto...

Le nuove forze che servono per l'unità della sinistra

Stampa
Valutazione attuale:  / 3

 (Tratto da il Manifesto, pagina 15)

Un nuovo soggetto politico che abbia capacità espansiva non nascerà se non sarà preceduto da una mobilitazione in campo sociale

 

La situazione della sinistra italiana è diventata abbastanza disarmante anche per i militanti più fedeli. Nella situazione attuale costruire l'unità della sinistra era un obiettivo minimo. Le condizioni c'erano e ci sono, ma l'obiettivo non è stato raggiunto. L'ennesimo fallimento indica che il problema è costitutivo, risiede nelle forze politiche che hanno sostenuto i tentativi di unità e nei rapporti tra loro. Ora le repliche, ammesso che siano possibili, non è detto che avrebbero spettatori. Non si può lanciare un j'accuse generico a tutte le forze a sinistra del Pd, le responsabilità sono state precise. Si era arrivati a Novembre con un documento sottoscritto da tutti, premessa per il nuovo soggetto unitario. Subito dopo, il lancio del groppo parlamentare di Sinistra italiana ha avuto un discreto ritorno in termini di partecipazione e visibilità mediatici I parlamentari di SI hanno così pensato di poter fare a meno di Rifondazione, L'Altra Europa e Possibile, avendo presenza istituzionale, visibilità mediatica (ora già ridotta), sondaggi favorevoli (già meno) e risorse.

Leggi tutto...

PER IL PARTITO NUOVO

Stampa
Valutazione attuale:  / 1

APPELLO

Esaurite le poco edificanti sessioni di voto le camere consegnano al governo la delega sul Mercato del Lavoro, il così detto Jobs Act. Un pacchetto di misure che rappresenta il più radicale attacco allo Statuto dei Lavoratori in oltre 44 anni storia: alle tutele contro i licenziamenti ingiusti, contro il controllo occulto, contro il diritto al giusto inquadramento, mentre, con la Legge di Stabilità, si taglia di un terzo il contributo pubblico ai Patronati per le prestazioni rese per conto dello stato, mettendo a rischio la loro sopravvivenza.

In tutta questa vicenda la sinistra nel suo complesso è risultata più che mai inconcludente, incapace di farsi interprete delle ragioni dei lavoratori, nel parlamento e nelle piazze, al di là della mera denuncia dell’inganno delle “tutele crescenti” e dei timidi attestati di solidarietà alla mobilitazione promossa dai sindacati, la CGIL in testa. Inadeguata ai compiti del momento.

Continua Lettura

SINISTRA, più uniti contro la legge di stabilità

Stampa
Valutazione attuale:  / 1

Tratto da "Il Manifesto"

Forse è a portata di mano un obiettivo che solo qualche mese fa sembrava impossibile: ricostruire una vera e seria forza di sinistra nel nostro Paese. Una forza alternativa al quadro politico ed economico dominante, all’appiattimento della stessa socialdemocrazia europea sulla gestione dell’esistente, alla riduzione degli spazi di democrazia nel nostro Paese. Radicale nei suoi assunti, ma non velleitaria. Capace di porsi in una prospettiva di governo, ma già oggi al servizio di quanti, movimenti, realtà associative, persone, non si rassegnano all’impoverimento della democrazia e delle condizioni di vita della gran parte della popolazione, che sanno come una prospettiva diversa si può far vivere già oggi conquistando spazi di autogoverno nei territori, nei luoghi della vita e del lavoro.

Leggi tutto...

Facciamoci contagiare dal virus

Stampa
Valutazione attuale:  / 2

Syriza ha saputo rappresentare una parte rilevante del popolo greco assumendo aspettative generali

La grande vittoria di Tsipras: facciamoci contagiare dal virus

Rinasce il protagonismo di una sinistra data per marginale e relegata a un ruolo di testimonianza e di protesta, ininfluente sul corso reale della storia



La schiacciante vittoria di Tsipras muta l'agenda del confronto a livello europeo e le caratteristiche di coloro che ne sono protagonisti. Si riapre la possibilità di rinegoziare gli accordi alla base del fiscal compact e di rilanciare una politica di sviluppo dopo tanti anni di stagnazione e recessione. La Grecia in questa partita diventa la punta avanzata dei paesi in maggiore difficoltà, tra i quali l’Italia.

Rinasce il protagonismo di una sinistra ormai data per marginale e relegata a un ruolo di testimonianza e di protesta, ininfluente sul corso reale della storia.

Leggi tutto...

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Templates Joomla 1.7 by Wordpress themes free