colloquio di lavoro

6 Domande Da Colloquio Da Preparare In Tempi Di Covid

La pandemia ha colpito tutti noi in un modo o nell’altro (spesso in molti più modi), quindi è probabilmente inevitabile che il COVID-19 sarà nei nostri pensieri per il prossimo futuro. Stiamo ancora elaborando quello che abbiamo passato (e continueremo a passare) e questo significa che la pandemia rimarrà probabilmente un argomento di conversazione in tutti i tipi di interazioni sociali – anche al lavoro e sì, anche durante i colloqui di lavoro.

Oltre alle tipiche domande da colloquio, le domande relative alla pandemia possono essere usate per identificare caratteristiche chiave, come l’adattabilità o la volontà di imparare.

Ciò a cui la maggior parte delle domande relative a COVID-19 mirano, in definitiva, è: Hai le qualità di cui crediamo avrai bisogno per fare bene questo lavoro? Cose come la produttività, il lavoro sotto pressione, la resilienza e la grinta.

Insomma, siamo tutti molto, molto stanchi di pensare alla pandemia, ormai. Ma questo non significa che abbiamo finito di parlarne.

Qui ci sono otto domande relative al COVID-19 insieme ad alcuni consigli su come rispondere. Ti consigliamo anche di fare pratica col metodo STAR per rispondere alle domande da colloquio.

1. Come te la stai cavando? Come ti stai adattando alla vita post-quarantena?

Questi tipi di domande sono fondamentalmente rompighiaccio. È l’equivalente di una chiacchierata o di una domanda sul tempo. Quindi trattale di conseguenza. Mantieni le tue risposte vaghe e più o meno positive. Va benissimo riconoscere le difficoltà dell’anno passato o esprimere speranza o eccitazione per il futuro. Condividere una piccola chicca sul fatto che finalmente hai potuto abbracciare di nuovo tua madre o goderti un pasto fuori è del tutto appropriato.

Non c’è bisogno di andare in profondità qui. Se hai perso qualcuno vicino a te durante la pandemia ma non sei pronto a parlarne con estranei, non c’è bisogno di parlarne. Puoi semplicemente dire che è stato un anno duro e triste, ma che stai andando bene e che sei davvero entusiasta dei giorni più rosei che verranno.

Dovrai anche fare attenzione a non rivelare troppo su certe attività extracurricolari al culmine della pandemia… Non c’è bisogno di menzionare il viaggio di primavera che hai fatto in Florida.

2. Come ha influito la pandemia sui tuoi obiettivi di carriera?

Traduzione: Cosa stai cercando nel tuo prossimo ruolo e siamo noi la giusta soluzione?

I responsabili delle assunzioni vogliono sapere che non sei interessato a un ruolo solo perché stai scappando da un brutto datore di lavoro o stai lasciando un lavoro che odiavi, anche se questo potrebbe essere il caso. Quindi assicurati di rispondere a questa domanda tenendo presente il ruolo per cui stai facendo il colloquio. Hai capito che vuoi lavorare su un prodotto che è più in linea con i tuoi valori ambientali? Benissimo! Sentiti libero di menzionarlo – sempre che il ruolo per cui stai facendo il colloquio abbia un tale prodotto. Hai deciso di fare finalmente il grande passo in quel cambio di carriera che hai sognato per anni? Questa potrebbe essere una grande opportunità per condividere il tuo viaggio e presentare le tue capacità significative.

E non deve essere niente di drastico. Potresti dire: “Quest’ultimo anno mi ha fatto capire quanto velocemente l’economia può cambiare e questo ha rafforzato il mio desiderio di continuare a crescere nella mia carriera e imparare nuove skill il più velocemente possibile” e poi continua a parlare di come vorresti crescere professionalmente o quali nuove competenze vorresti affinare.

3. Come ti sei adattato a lavorare in remoto?

Quello che un reclutatore sta davvero cercando di capire qui è: come fai a superare i cambiamenti inaspettati? Le aziende sono sempre in evoluzione con nuove assunzioni, aggiornamenti tecnologici, lancio di nuovi prodotti e altro ancora, e il tuo futuro capo vuole sapere se sei in grado di adattarti. “I datori di lavoro pongono queste domande per capire se sei resiliente e se puoi imparare le cose man mano che vai avanti.

Questo è un classico esempio di una domanda “parlami di una volta… “, conosciuta anche come una domanda da intervista comportamentale. Potresti parlare di come hai convertito la tua camera da letto in un ufficio. Oppure potresti parlare di come hai imparato un modo completamente diverso di comunicare con i tuoi colleghi, o di come hai inaspettatamente imparato subito a lavorare da casa. Qualsiasi esempio tu decida di usare, assicurati di raccontarlo all’interno di una struttura coesiva, come il metodo STAR.

4. Cosa hai imparato durante la pandemia?

In altre parole, sei in grado di imparare e crescere nei momenti difficili? I datori di lavoro cercano sempre di assumere persone creative e capaci di trovare soluzioni. Vogliono sapere che sai trarre il meglio da una brutta situazione.

Ci sono diversi modi per rispondere a questa domanda. Potresti seguire la via personale e menzionare che ti sei reso conto che volevi passare più tempo con la tua famiglia o raccontare che hai imparato una nuova abilità o hai passato del tempo a sviluppare un nuovo hobby. Se la tua risposta cade su linee più extracurricolari, assicurati solo di legarla agli apprendimenti e ai risultati.

5. Come hai affrontato lo stress durante il COVID-19?

Un’altra versione di questa domanda è “cosa fai quando le cose si fanno difficili? Questo è un altro grande esempio di una domanda comportamentale da colloquio, il che significa che puoi usare il metodo STAR per elaborare una risposta solida. Nota che è perfettamente accettabile scambiare “jogging” con “guardare documentari sul crimine” o “imparare a ricamare” o qualsiasi cosa ti abbia aiutato a rilassarti e a prenderti cura di te stesso.

6. Come ti senti a tornare al lavoro di persona?

Questa è ormai una domanda comune di logistica. Gli intervistatori stanno sinceramente cercando di valutare se sei aperto o meno a tornare in un ufficio dopo aver lavorato da casa per così tanto tempo.

A seconda del tipo di configurazione che stai cercando (di persona, ibrida o remota), vorrai essere sicuro di chiarire: ci sarà un’opzione per lavorare in remoto? Dovrai essere in ufficio a tempo pieno o è possibile lavorare part-time?

Se vuoi tornare in un ufficio, potresti dire: ‘Sono aperto a tornare in ufficio una volta che la situazione sarà più sicura, mi piacerebbe capire meglio i piani di ritorno in ufficio della vostra azienda”. Se stai puntando a una configurazione di lavoro ibrida, puoi chiedere informazioni sulle politiche dell’azienda riguardo al lavoro da casa un paio di giorni a settimana.

Leggi altre notizie ed approfondimenti
bilancio aziendale
Indici di bilancio: cosa sono, a cosa servono, come si calcolano

Gli indici di bilancio o quozienti (anche ratio, in inglese) sono degli indici numerici che forniscono indicazioni sulla solidità aziendale, Leggi tutto

aprire centro scommesse
Come aprire un centro scommesse

Le scommesse sono un mercato in forte espansione in tutto il mondo e non solo in Europa e negli USA, Leggi tutto

firma documenti cessione di quote societa di persone
Cessione di quote nelle società di persone: come funziona

Come in tutte le società, anche in quelle in accomandita semplice quando si parla di cessione delle quote si tratta Leggi tutto

Come aprire un’azienda agricola: tutto quello che c’è da sapere

Negli ultimi mesi, complice anche la pandemia da Coronavirus, il numero delle persone che decidono di lasciare la città per Leggi tutto

crowdfunding immobiliare
Come funziona il crowdfunding immobiliare

Il crowdfunding è un nuovo meccanismo d’investimento che permette anche ai piccoli risparmiatori di investire su un immobile, in modo Leggi tutto