codice tributo

Codice tributo 6033: che cos’è, a cosa serve, come si calcola

In occasione delle dichiarazione dei redditi, quando si calcolano le tasse che ciascun contribuente deve corrispondere al Fisco, e quando poi si adempie ai pagamenti, si utilizza il modello ‘F 24‘.
Per essere correttamente compilato, questo modello prevede delle caselle e delle stringhe in cui vanno inseriti numeri e codici.
Tra i codici tributo, uno dei più noti ed importanti è il codice ‘6033’.
Ci sono termini e modalità per l’utilizzo di questo codice, che si riferisce in particolare al versamento e alla richiesta di rimborso dell’IVA.

Cos’è il codice tributo 6033

Quando un contribuente, in sede di dichiarazione dei redditi, deve versare l’IVA, provvederà alla stima del versato o, in alternativa, del dovuto.
Il codice tributo 6033 specifica il versamento dell’imposta legata all’IVA riferita al terzo trimestre di attività.
Quindi, i valori corrispondenti nella stringa associata al codice in oggetto, si riferiscono a tutte le operazioni assoggettate ad IVA tra il 1 d luglio e il 30 di settembre. Il dovuto, andrà versato entro il 16 novembre.
In particolare, entrando più in dettaglio, quando si usa il codice tributo 6033, si vuole comunicare al Fisco che si è un lavoratore che deve pagare l’IVA con base trimestrale, ma che non si è superato un ricavo annuale di 400,00 €, aumentato a 700,00 per le imprese. Si chiede, quindi, il rimborso, o meglio la detrazione in compensazione.

Quando si usa il codice tributo 6033

Il codice 6033 si usa nel momento in cui si compila l’F24, e nello specifico quando si deve provvedere al versamento di una somma. In questo caso è più corretto affermare che il codice si usa per comunicare al Fisco un’esenzione, anche se il modello F24 andrà sempre compilato correttamente.
Quindi, chi nel terzo trimestre di attività ha un credito d’imposta maggiore di
2.582,28 €, può chiedere un rimborso dell’IVA versata, che sarà totale o parziale.
L’uso del codice è naturalmente importante per non invalidare il modello.
Ad esempio, non si usa lo stesso codice per il primo e per il secondo trimestre, periodi associati rispettivamente ai codici 6031 e 6032. Diverso ancora il codice se si versa l’IVA ogni mese, nel qual caso il codice corretto è il 6013.

Come si compila il modello F24 con il codice tributo 6033

Nella compilazione dell’F24 è sempre consigliabile di farsi assistere da un professionista, ma a seguire possiamo dare indicazioni dettagliate che un contribuente dovrebbe conoscere.
Il codice tributo 6033 va inserito innanzitutto nella sezione ‘Erario‘.

Termini e scadenze per il codice 6033

Il codice va inserito ogni volta che si deve versare l’IVA trimestrale riferita al terzo trimestre, quindi ogni 16 novembre. Fa eccezione solo il caso in cui il 16 di novembre sia un giorno festivo, caso in cui la compilazione viene posticipata al primo girono feriale successivo.

Stringhe associate: sezione rateazione

Quando si immette il codice 6033 nella casella dedicata, ad esso si assoceranno delle stringhe, la prima delle quali è la stringa ‘rateazione/regione/prov/mese rif’. Questa stringa non va compilata, perché il codice contiene le informazioni necessarie. Si dovrà invece scrivere l’anno di riferimento per il versamento.

Importi a debito versati e a credito compensati

Altra stringa o casella da compilare è quella che va sotto il nome di ‘importi a debito versati’, in cui va inserita la cifra al centesimo.
Da non compilare invece l’altra stringa, definita ‘importi a credito compensati’.

Leggi altre notizie ed approfondimenti
Visura di evasione: che cos’è, a cosa serve e come richiederla

Sentendo parlare di visura di evasione potresti pensare che si tratti di un nuovo documento, collegato magari al pagamento delle Leggi tutto

Cessione armi tra privati: come funziona e normativa UE

Un tempo non si era soliti acquistare armi usate, oggi invece è una pratica più che diffusa e regolamentata da Leggi tutto

codice tributo
Codice tributo 1012: che cos’è e come si calcola

Si tratta di uno dei codici tributo più significativi, soprattutto per chi fa parte del tessuto imprenditoriale, che si sarà Leggi tutto

codice tributo
Codice tributo 1668: a cosa si riferisce, come e quando si utilizza

Il codice tributo 1668 è un codice relativo agli interessi sugli importi della dichiarazione dei redditi, qualora questi venissero rateizzati. Leggi tutto

codice tributo
Codice tributo 3847: che cos’è e come si utilizza

Il codice tributo 3847 fa riferimento all’anticipo dell’addizionale comunale IRPEF, calcolata in modo proporzionalmente crescente su tutti gli introiti che Leggi tutto

codice tributo
Codice tributo 1842: a cosa si riferisce e quando si utilizza  

I codici tributo hanno la funzione di identificare il tipo di imposta a che viene pagata da un contribuente e Leggi tutto